Creativity, Technology, Simplicity, Design, Innovation

Archive for the ‘Apple’ Category

Patent Wars

La guerra dei brevetti

Riflettiamo su alcuni punti:

1) E’ notizia di oggi che la commissione americana per il commercio internazionale (ITC) ha confermato la violazione, da parte di HTC, di uno dei quattro brevetti al centro del contenzioso intentato da Apple con conseguente divieto di vendita su alcuni dispositivi HTC.

2) Google quest’estate ha speso 12,5 MLD di dollari per l’acquisto di Motorola Mobility: acquisto legato soprattutto agli oltre 17.000 di brevetti portati in dote da quest’ultima.

3) Apple, RIM e Microsoft l’anno scorso si sono aggiudicati all’asta oltre 6.000 brevetti per circa 4,5 MLD di dollari di Nortel.

4) Lo scorso anno sono stati registrati 107.792 brevetti presso il U.S. Patent and Trademark Office.

Questi, ed altri, fatti la dicono lunga su quale è oggi il principale campo di battaglia dove si combatte la guerra per la supremazia nel campo del mobile. E’ da augurarsi che questo modo di raggiungere quote di mercato sempre più vaste non sia l’unico ma che  i leader di mercato continuino ad investire sull’innovazione di prodotto e di servizio come hanno fatto fino ad oggi…

Di seguito un’infografica (via BI) che mostra come si stia svolgendo la guerra per i brevetti nel mobile.

iOS Games invasion

OVER 5 MILLION IOS GAMES DOWNLOADED PER DAY BY 63 MILLION IOS GAMERS IN US & EU

Così titola la DISTIMO commentando i dati, rilevati insieme a NEWZOO, di acquisto e download di giochi dall’App Store della Apple in USA ed EU.

Dalla ricerca emerge che i Giochi rappresentano la più grande categoria di Apps dell’App Store di Apple e  che ammontano a metà dei download complessivi di Apps (free e pay).

In numeri, su iPhone, iPod Touch e iPad sono scaricati, ogni giorno, oltre 5 milioni di giochi tra USA e sei dei principali paesi europei (durante il mese di Marzo 2011) per un totale di ben 63 milioni di giocatori quotidiani su iOS.

L’88% dei 300 giochi scaricati più famosi è free mentre il restante 12% è a pagamento con la modalità in-app purchase.

Modalità di pagamento, quest’ultima, molto diffusa ultimamente tra i developers tanto da generare revenues per iPhone/iPod Touch del 40% mentre per iPad circa il 32%.

DISTIMO NEWZOO data

Apple App Store: 78% nel 2011, 60% nel 2014

Le revenues del principale mercato di Apps (Apple App Store) nel 2011 raggiungeranno quota 78%

IHS

Da un’analisi di IHS l’App Store della Apple,  per fine di quest’anno, punta a raggiungere quota 78% del mercato totale presidiato da quattro players principali: Apple Inc., Google Inc., Nokia Corp. e Research In Motion Ltd.

Apple nel 2011 ricaverà $ 3.8 miliardi con oltre i 3/4 del mercato grazie alla diffusione del suo iOS presente in iPad, iPhone e iPod.

Per i prossimi 4 anni i ricavi totali da download di giochi e altre Apps continueranno a crescere rispettivamente a $5.6 miliardi nel 2012, $6.9 miliardi nel 2013 e $8.3 miliardi nel 2014.

Anche l’Android Market crescerà nei prossimi anni andando ad erodere quota parte dello strapotere della Apple che vedrà scendere il suo dominio al 60% nel 2014.

HS iSuppli vede il mercato del download delle Apps raggiungere quota $8.3 miliardi nel 2014, qusi il doppio rispetto a quello del 2011.

Nonostante il previsto calo al 60% del mercato per l’Apple App Store, nel 2014 i suoi ricavi per le Apps saranno intorno ai $5 miliardi…

Free Vs Paid Apps

L’Android Market di Google ha più Free Apps rispetto all’App Store di Apple

Il numero delle Apps disponibili (Marzo 2011 – USA), secondo DISTIMO sarebbero:

Apps Available

Le Apps per iPad hanno superato quota 75.000 con un +12%, quelle per iPhone invece oltre 330.000 con +6% ed infine quelle per Android oltre 200.000 con + 16%.

Le Free Apps del mondo Android sarebbero circa 134.000 contro le circa 122.000 di casa Apple.

L’App Store di Apple si avvicina a quota 400.000 Apps e resta il mercato delle App mobile più voluminoso anche se Android col suo ritmo di crescita (+16%) in un semestre lo supererà.

La crescita delle Apps per iPad è di +12% con una spesa quotidiana di circa $ 400.000 e una media di $ 5,36 per App.

Il numero delle Apps a pagamento dell’App Store cresce ad un ritmo triplo rispetto a quello di Android: ricordiamoci che l’App Store è il luogo naturale dove puntano le Apps di qualità più elevata (e quindi a pagamento). Non sorprende, infatti, che i possessori di iPod, iPhone e iPad spendano di più per acquistare Apps per i loro devices confrontati con i possessori di dispositivi con Android a bordo.

A Febbraio 2011, Apple ha pagato oltre due miliardi di dollari agli sviluppatori di Apps!

Relativamente al mondo iPad è da segnalare:

iPad Apps

Apps per iPad totali: 75.755 (Marzo 2011)

Publisher: 21.975

Free Apps: 30% delle Apps totali

In-App Purchase: 6%

Media pagata: $ 5,36

Dando un’occhiata alle previsioni:

Forecast Apps

iPhone 5: rumors!

Un’interessante infografica  fatta da Nowhereelse su come potrebbe essere il nuovo iPhone 5.

iPhone 5

 

In attesa della presentazione ufficiale divertiamoci a scommettere sulle nuove features che “rumoreggiano” sul prossimo iPhone 5 che vedrà luce nella seconda parte del 2011.


iPhone 5 Rumors

90 milioni di iPhone

Oltre 90 milioni di iPhone in circolazione

Dal 2007 (29 Giugno 2007: data di lancio) ad oggi Apple ha venduto oltre 90 milioni di iPhone (16,2 milioni solo nell’ultimo trimestre).

In questo quadrimestre Apple supererà la quota dei 100 milioni anche grazie al lancio del nuovo modello di iPhone 4 per Verizon (CDMA).

90 mln iPhoneVia

“App”: parola dell’anno

La American Dialect Society ha decretato come parola dell’anno: “App”.

App Store

“App” – abbreviazione di “Application”, riferito al software per computer – è diventato il termine col quale si indica un’applicazione per dispositivi mobili.

Con 69 voti, ha battuto in finale altre parole, altrettato note, come “junk”, “WikiLeaks”, “trend,” e “nom”.

La American Dialect Society ogni anno nomina la “parola dell’anno”…nel 2001 fu “9/11”.

Allan Metcalf, Executive Secretary ha così commentato: “I think this past year there wasn’t anything clearly dominant, but there’s no question ‘app’ is a very powerful word.”

“Tweet” e “Google” sono stati “Word of the Year” e “Word of the Decade.”

Alcuni precedenti vincitori sono stati: “millennium bug” (1997), “information superhighway” (1993) e “web” (word of the 1990s).
Via

App Store